Asilo Nido C'era una volta il cielo

Un posto che da nasce da un sogno, un sogno che nasce dal cuore!

Il Piano Pedagogico


Il Piano Pedagogico

C'è consapevolezza del ruolo formativo delle relazioni e degli affetti nel processo educativo? C'è consapevolezza del fatto che emozioni, disposizioni e sentimenti sono alla base di ogni interazione? C'è consapevolezza del fatto che emozioni e sentimenti sono un passaggio obbligato nell'intervento educativo?
Il piano pedagogico di C'era una volta il cielo fonda le sue basi su queste riflessioni. I bambini (di qualsiasi età e non solo nella prima infanzia) hanno bisogno di sentirsi visti e pensati nella loro interezza. Le educatrici al nido lavorano per far sì che il bambino si senta compreso e contenuto su alcune dimensioni centrali della crescita, come l'affettività, la separazione, l'espressione dei suoi bisogni.
La relazione educativa si basa su forme di gratificazione (o disapprovazione) e rinforzo. Questa buona relazione che l'educatrice si impegna a costruire con il bambino (e anche con le famiglie) ha un effetto decisivo su ogni aspetto dell'apprendimento. Va da sè che il programma didattico, le attività, i laboratori, acquistano senso e diventano realmente costruttivi quando il bambino frequenta un ambiente in cui sente che l'adulto è sintonizzato su di lui, che lo accetta e che lo comprende.

Perchè è così centrale l'atteggiamento dell'adulto nella relazione con il bambino piccolo?

Perchè la relazione, la disponibilità alle sue richieste confermano il bambino nei propri bisogni. Da un lato lo rassicura, lo soddisfa, lo consola, lo fa sentire amato e degno di amore, dall'altro lo aiuta ad avere fiducia in se stesso e verso l'altro. 
Il desiderio stesso del bambino di crescere, di apprendere, di esplorare dipende in gran parte dall'interesse, dal desiderio e dalla curiosità che l'adulto ha verso la sua crescita, verso i suoi processi di apprendimento, verso la sua peculiare modalità di essere e di costruire la sua conoscenza.

Per approfondimenti:

  • Vedi la nostra pagina Blog del sito
  • "Pedagogia al nido", Rosanna Bosi (Carocci Faber)